Torino dall’alto. I 5 punti più panoramici della città.

Si sa che le città viste dall’alto assumono tutto un altro fascino, e Torino non è da meno.

Torino vista dall’alto è ancora più bella.

Solo dall’alto si può ammirare lo splendore dell’Arco Alpino con al centro il Monviso che abbraccia la città e si congiunge con la sua collina, il percorso dei tre fiumi che l’attraversano ed il verde dei parchi e dei viali che ricoprono, e quasi nascondono, le strade e i palazzi.

Torino con la sua tipica struttura a scacchiera ( il Castrum ) fondata dagli antichi Romani intorno al 28 a.C. e portata avanti anche dagli urbanisti e architetti successivi per l’ampliamento della Città, è facilmente riconoscibile da una qualsiasi visuale.

Eccoci allora ad indicarvi cinque tra i più famosi, belli ed originali punti panoramici di Torino.

1 – Non potevamo che iniziare con il simbolo della città: la Mole Antonelliana

È il punto principale da cui i torinesi e soprattutto i turisti osservano Torino. Fino a non molto tempo fa era anche il punto più alto della città, ma i suoi 167,5 metri sono stati superati dal Palazzo della Regione (205 metri). Struttura eclettica ed azzardata, costruita tra il 1863 ed il 1889, prende il nome dal suo ideatore Alessandro Antonelli.

Oggi ospita il Museo Internazionale del Cinema e al centro del suo perimetro è posizionato un ascensore panoramico che fece la sua prima corsa nel 1961, in occasione delle celebrazioni del primo centenario dell’Unità d’Italia.

L’ascensore, realizzato in cristallo trasparente, vi porterà in 59 secondi al tempietto” della Mole che si trova ad 85 metri di altezza, da cui si potrà godere di una vista a 360° sulla Città.

Lu, Me, Gio, Ve, Do: 9.00 – 20.00 / Sabato 9.00-23.00 / Martedi chiuso.

Biglietto intero: 7 €
Biglietto ridotto: 5 € (per i bambini e i ragazzi dai 6 ai 18 anni, per gli studenti universitari fino a 26 anni, per gli over 65 e per i possessori Torino+Piemonte Card)
Gratuito per i bambini con età inferiore ai 5 anni, per i disabili e per gli accompagnatori di persone con disabilità

Ma il panorama di Torino non è tale se allo sguardo non compare anche la famosa Mole stessa.

2 – Possiamo quindi proseguire con il punto più alto e più lontano da cui è possibile ammirare l’intera vallata: stiamo parlando della Collina della Basilica di Superga.

img_4428.jpg

Fu fatta costruire dal re Vittorio Amedeo II come ringraziamento alla Vergine Maria, dopo aver sconfitto i francesi che assediavano Torino nel 1706. Il progetto della Basilica  è del messinese Filippo Juvarra e risale al 1715.

La collina è raggiungibile in auto o attraverso la storica Dentiera, antica monorotaria che si sviluppa per 3.100 metri tra la stazione di Sassi, sita a Torino in Piazza Modena, e la stazione di Superga a 650 metri di altitudine.

Biglietto Intero
Feriali: corsa semplice € 4,00, corsa a/r € 6,00
Sabato e festivi: corsa semplice € 6,00, a/r € 9,00

Biglietto Ridotto
4,00 corsa a/r Lun-Ven (escluse le giornate festive)

IMG_4393

Una volta arrivati fin qui è d’obbligo salire i 131 scalini che conducono alla balconata esterna della cupola (la salita è a pagamento: 3 € il biglietto intero, 2 € il ridotto).

Una vista che non ha prezzo.

3 – Nel cuore della città da poco è possibile vivere un’esperienza unica, ammirare Torino a bordo di una mongolfiera: la Turin Eye del Balon al Borgo DoraNei pressi di Porta Palazzo, il pallone aerostatico trasporta i suoi passeggeri, 30 massimo per volta,  fino a 150 metri. Il Balon è piuttosto grosso – circa 23 metri di diametro per un’altezza complessiva, quando si alza in volo, di 36 metri.

Al costo di 1 euro è possibile anche noleggiare un binocolo e a Settembre (tutte le sere eccetto il Lunedi) a partire dalle 18.00 sarà attiva la promozione “Aperitivo al volo” per cui sarà possibile gustare un buonissimo aperitivo in mongolfiera. Che aspettate!

Orari
Lun – Ven 14.00-17.25
Sab – Dom 10.00-12.25 / 14.00-18.25
Martedi chiuso
Giovedi apertura serale  21.00-22.25

Biglietti
Minori di anni 6: gratis sempre
Dai 6 ai 14 anni: € 6,50 da Lunedì a Venerdì; € 8 Sabato, Domenica e festivi
Over 14 anni: € 13,50 da Lunedì a Venerdì; € 15,50 Sabato, Domenica e festivi

4 – Altro punto strategico per ammirare il reticolato unico di Torino è sicuramente dalle vetrate del nuovissimo Grattacielo Intesa San Paolo. Con i suoi 167,25 metri è il terzo edificio più alto di Torino. Inaugurato ufficialmente il 10 aprile 2015, progettato da Renzo Piano è un mix tra cristallo, luce e natura.

IMG_4458

Ospita, oltre agli uffici della San Paolo, anche una serra bioclimatica che si inerpica tra le scale e le vetrate per un’altezza di 150 metri. Al Piano35, il ristorante più alto d’Italia, si può gustare una deliziosa cena (solo su prenotazione) avvolti dalle luci della città. Ma è il lounge bar (aperto dalle 18 alle 24), situato al terzo livello della serra bioclimatica, lo spazio più alto dell’intero grattacielo.

IMG_8031

Il locale offre la vista più bella che si può avere, qui si può passeggiare sul camminamento più alto tra quelli sospesi sui tre lati del palazzo, a ridosso delle vetrate a tutta altezza, e bere cocktails in un’atmosfera rilassante condita con un po’ di musica.

5 – Il classico dei classici, il punto forse più romantico, più bello e conosciuto è sicuramente il Monte dei Cappuccini.

IMG_4343

Questa collinetta sulla riva destra del Po ospita il convento di Santa Maria al Monte, affidata ai frati Cappuccini da cui il nome, e si trova a 283 metri di altezza. Da qui si osserva l’intera città ed è da qui che si può ammirare la più tipica tra le cartoline di Torino.

IMG_4355

Al fianco destro s’intravede la collina di Superga, avanti a noi – appena sulla destra – si erge con la sua eleganza la Mole Antonelliana, e scorrendo lo sguardo verso sinistra si possono scorgere uno ad uno tutti gli edifici più importanti di Torino: la torre del Duomo, la Cupola della Sindone, Palazzo Madama, il Grattacielo Intesa San Paolo, la Stazione di Porta Nuova, le cupole della Sinagoga e il grattacielo della Regione verso il Lingotto.

Vista insuperabile al tramonto, che in buona compagnia e con l’aggiunta di due calici di vino diverrà senz’altro unica.

Da Torino,

Alessandra C.

IMG_4389

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...